Edoardo Guazzoni Architetto | ARREDO URBANO MADESIMO
architetto Edoardo Guazzoni, studio di architettura Milano, architetto Milano
17081
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-17081,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

ARREDO URBANO MADESIMO

LUOGO E DATA

Madesimo (Sondrio), 1992

CON

B. Calcaterra, P. Rizzatto

COLLABORATORI

A. Bortoluzzi

Category
Progetti urbani

PROGETTO PER L’ARREDO URBANO

 

Il progetto individua la possibilità di un intervento omogeneo e globale di riqualificazione urbana ed ambientale su di un tessuto sensibilmente compromesso. L’abitato di Madesimo necessita di interventi immediati e significativi tali da garantirne uno sviluppo più equilibrato rispetto all’espansione residenziale di questi ultimi anni e all’offerta di spazi e servizi qualificati in funzione delle sue elevate potenzialità turistiche. Attualmente la prevalenza di iniziative immobiliari ha diminuito l’attenzione verso quegli interventi indirizzati ad una offerta di spazi e servizi necessari per un corretto sviluppo urbano. Il progetto consiste nel riordino degli spazi urbani e nell’offerta di servizi qualificati per il turismo. Sono stati individuati all’interno del centro abitato di Madesimo tre ambiti di intervento che necessitano, per le loro diverse caratteristiche, di interventi significativi di riqualificazione.

 

 

COMPARTO A

 

Interessa una zona di ingresso all’abitato, la destinazione è parcheggio pubblico e prevede i seguenti interventi: livellamento con nuova pavimentazione e razionalizzazione dei parcheggi; piantumazione con aceri; bordo pedonale e zone di sosta lungo il lago; realizzazione di nuovi parapetti; illuminazione lungo la strada ed il lato verso il lago; sistemazione della passeggiata lungolago.

 

 

COMPARTO B

 

E’ relativo alla zona centrale e prevede certamente l’intervento più consistente del punto di vista del riordino e ridisegno degli spazi. Gli interventi previsti sono: riqualificazione del bivio per Motta e formazione ponte pedonale coperto; sistemazione della Piazza Bertacchi e delle zone limitrofe con completamento della pavimentazione in porfido; realizzazione di zone di sosta con adeguata illuminazione; riqualificazione dei passaggi verso il parcheggio e la pista di pattinaggio; sistemazione aiuola al bivio tra Via Carducci e Via De Giacomi con formazione di nuovo muro in pietra e zona di sosta circolare con panca e pavimentazione in legno, dotata di adeguata illuminazione; sistemazione di Via degli Argini con nuove piantumazioni e ridefinizione degli accessi tra le varie destinazioni esistenti; razionalizzazione della zona a parcheggio dotata di illuminazione e formazione di nuove balaustre in sostituzione di quelle esistenti; nuovo collegamento pedonale da Piazza Bertacchi alla zona sportiva oltre torrente che sarà dotato di tratti coperti, parapetti, ingressi, sedute ed illuminazione; realizzazione di zona sportiva oltre torrente con tennis ed attrezzature di servizio, sostituito da parcheggio durante la stagione invernale; riqualificazione di zona tra Via De Giacomi e pista di pattinaggio.

 

 

COMPARTO C

 

Prevede la sistemazione della zona nord dell’abitato e comprende i seguenti interventi: realizzazione di anfiteatro nella zona pedonale di Via Carducci antistante il parco dell’asilo; formazione di passeggiata e giardini lungo il torrente tra Via alle Scuole e ponte di Via Mater con la realizzazione di nuovi parapetti e dell’illuminazione; realizzazione di un ponte pedonale e zona parcheggio bus oltre torrente in Via De Giacomi.

 

 

ELEMENTI DI ARREDO

 

Sono stati individuati in questa fase preliminare alcuni elementi caratteristici: l’edicola segnaletica, il muretto in pietra, la panchina e la pedana in legno, i corpi illuminanti. Sono state indicate alcune possibili aggregazioni che possono determinare differenti tipologie di piazzuole di sosta adattandosi alle diverse caratteristiche fisiche e di uso degli spazi in cui sono individuate.

 

 

PIAZZA BERTACCHI

 

Successivamente all’approvazione di questo piano di arredo, si è realizzato il progetto esecutivo dell’area di Piazza Bertacchi consistente nel ridisegno della piazza lastricata e della copertura della scalinata adiacente alla chiesa mediante una struttura in legno riferita alla tradizione alpina.